LIBERI O SCHIAVI – h.20.30

VENERDÌ 30 SETTEMBRE
Piazza del Campo

Il Mediterraneo come nuovo baricentro dell’Europa. L’orlo del caos, il confine fra ordine e disordine dentro al quale ci sono le risposte alle domande che l’Europa si deve porre per costruire un nuovo progetto di comunità libera e multiculturale.

Musica, parola e video proiezioni per scoprire l’intima relazione fra conoscenza e libertà. Con Salvatore Vella magistrato siciliano, coordinatore di Mare Nostrum, Claudia Galal, scrittrice di madre marchigiana e padre egiziano, autrice del libro Cairo Calling dove con i suoi amici egiziani ricostruisce l’immaginario visivo e di speranza del Cairo dalla primavera araba ad oggi. Davide Enia, drammaturgo, scrittore e fra i più grandi interpreti del teatro di narrazione in Italia che ci porta il suo ultimo studio su Lampedusa, dove da sei mesi ogni settimana raccoglie storie, testimonianze e sguardi.

Con le musiche di Alessio BertallotDaniele Di Bonaventura e Elvin Betti e la regia di Francesca Cotini. Ideato e diretto da Iader Giraldi.

In collaborazione con PRIMAEuroMediterranean Research and Innovation Initiative on Food and Water .